WEDDING PLANNER ITALIA

Confcommercio Provincia di Pisa

Il Sindacato Wedding Planner Italia – WPI riunisce tutti quei professionisti che hanno fatto dell'organizzazione di eventi e cerimonie la propria professione e che vogliono vedere tutelata e riconosciuta, senza alcuna ambiguità, la propria identità imprenditoriale e dignità professionale.

In Italia questo ruolo si è venuto a delineare sicuramente in ritardo rispetto al contesto internazionale ma, attualmente, la figura del wedding planner, quale pianificatore e coordinatore esperto di matrimoni, è sicuramente in gran voga, grazie anche al grande risalto mediatico che si è registrato negli ultimi anni. Stando alle cifre di uno dei principali siti del settore, parliamo di oltre 2000 agenzie di professionisti nel nostro Paese.

Sono sempre più infatti sia le coppie che, lavorando, preferiscono affidarsi ad un professionista per la realizzazione del proprio matrimonio, sia i giovani sposi che, per ottimizzare al meglio il budget a disposizione per la cerimonia, decidono di farsi guidare da chi può garantire loro un'ottima riuscita dell'evento con la cifra prevista. Alla crescita della domanda è seguita anche un'espansione dell'offerta, laddove spesso si incontrano tuttavia figure tra altri tipi di operatori (catering piuttosto che fioristi, etc.) che si improvvisano wedding planner, i quali, se da un lato possono recare danno al cliente, dall'altro creano certamente un caso di abusivismo commerciale e concorrenza sleale nei confronti di chi è, invece, qualificato e in regola con la propria professione.

E' proprio sulla base di questi presupposti che il sindacato si propone di ricevere un riconoscimento fiscale e amministrativo unico e univoco a livello nazionale, cosa che spesso non risulta tale. Oltre poi ad andare a svolgere un fondamentale ruolo informativo nel contesto socioculturale del nostro Paese in merito alla realtà del wedding planning e a quanto vi graviti intorno, attraverso strumenti di comunicazione esterna (stampa, social network, sito web, etc.) ed eventi mirati. A proposito dei requisiti a convalida della qualità della professione esercitata, tra i primi obiettivi a carattere formativo, l'Unione si prefigge quello di organizzare format professionali ad hoc, in collaborazione con l'Agenzia formativa interna a Confcommercio - Centro di Assistenza Tecnica C.A.T. - accreditata dalla Regione Toscana.

Le agenzie facenti parte del sindacato avranno in esposizione un proprio marchio di “certificazione”, che WPI andrà a depositare ufficialmente in Camera di Commercio.